Bagnetto e pannolino Babyclub

Bagnetto e pannolino

è uno dei momenti più "da brividi" sia per grandi che piccini.
Ma tranquilli: con questo tutorial sarà tutto molto più semplice

Come fare il bagnetto:

    Fino alla caduta del moncone ombelicale sarebbe preferibile effettuare il bagnetto parziale:
  • 1. Recarsi in bagno dove si avrà provveduto ad aprire l'acqua del lavandino, facendo attenzione che la temperatura non sia troppo calda nè troppo fredda.
  • 2. Lavare, con apposito detergente per la cute dei neonati, prima la parte superiore del corpo mantenendo il bambino in posizione orizzontale sul lavandino, appoggiato sul braccio dell'adulto che con la mano sostiene il capo.
  • 3. Controllare la temperatura dell'acqua e lavare prima il viso, poi le orecchie, il collo, gli arti superiori, il tronco e in ultimo i capelli (sempre con appositi detergenti).
  • 4. Dopo la prima fase del bagnetto, tamponare la cute con un asciugamano: fare particolare attenzione alle pieghe cutanee in modo da non lasciare zone umide (collo, incavo del braccio, ascelle).
  • 5. Completare il lavaggio tenendo il bambino con il torace appoggiato all'avambraccio dell'adulto. Afferrandolo sotto l'ascella, lavare il sederino e gli arti inferiori senza mai metterlo direttamente sotto il getto dell'acqua corrente.
  • 6. Asciugare bene il bambino, tamponando accuratamente anche la zona delle pieghe inguinali.
    Prima di rivestirlo, procedere alla medicazione del moncone ombelicale.
  • 1. Preparare la vaschetta per il bagnetto miscelando acqua calda e fredda in modo tale che la temperatura risulti essere circa 37° C (i genitori più esperti possono verificarla direttamente, in alternativa è possibile acquistare in farmacia o nei negozi specializzati un apposito termometro).
  • 2.Spogliare quindi il bambino e immergerlo lentamente nell'acqua, tenendolo appoggiato con la schiena all'avambraccio dell'adulto e afferrandolo sotto l'ascella.
  • 3.Procedere quindi al lavaggio del viso, delle orecchie, del collo, degli arti e di tutto il corpo, girare poi il bambino facendolo ruotare sullo stesso avambraccio. Lavare la schiena facendo attenzione a mantenere il capo sollevato in modo tale che il bambino non ingerisca accidentalmente dell'acqua.Girare nuovamente il bambino e terminare con il lavaggio del capo.
  • 4.Asciugarlo tamponando con l'asciugamano soprattutto nelle pieghe cutanee e rivestirlo.
  • Come scegliere il pannolino

    I pannolini vanno scelti in base al peso del bambino (nel dubbio, meglio un pannolino più grande). Tra tutte le marche disponibili in commercio scegliere un pannolino fatto con materiali di qualità e che abbia un alto potere assorbente, in modo tale da mantenere la pelle asciutta più a lungo.
  • Quali detergenti

    Per la pulizia dell'area coperta dal pannolino occorre scegliere dei prodotti specifici per la prima infanzia a pH isodermico, ipoallergenici, senza profumi né coloranti.
  • Quando cambiare il pannolino

    Il neonato e il lattante possono scaricarsi anche a ogni poppata . è buona norma cambiare il pannolino approssimativamente 6-8 volte al giorno e comunque non lasciarlo mai a contatto con la pelle del bambino per periodi superiori alle 3-4 ore. Il pannolino va cambiato anche quando ha soltanto urinato, non serve aspettare che si scarichi.

Come cambiare il pannolino:

  • Come scegliere il pannolino

    I pannolini vanno scelti in base al peso del bambino (nel dubbio, meglio un pannolino più grande). Tra tutte le marche disponibili in commercio scegliere un pannolino fatto con materiali di qualità e che abbia un alto potere assorbente, in modo tale da mantenere la pelle asciutta più a lungo.
  • Quali detergenti

    Per la pulizia dell'area coperta dal pannolino occorre scegliere dei prodotti specifici per la prima infanzia a pH isodermico, ipoallergenici, senza profumi né coloranti.
  • Quando cambiare il pannolino

    l neonato e il lattante possono scaricarsi anche a ogni poppata . è buona norma cambiare il pannolino approssimativamente 6-8 volte al giorno e comunque non lasciarlo mai a contatto con la pelle del bambino per periodi superiori alle 3-4 ore. Il pannolino va cambiato anche quando ha soltanto urinato, non serve aspettare che si scarichi.
  • Una volta predisposto tutto l'occorrente, stendere un telo di spugna sul fasciatoio e adagiarvi il bambino supino. Aprire il pannolino e usando garzine o salviettine specifiche, rimuovere eventuali residui fecali del sederino (pulizia grossolana).
    Aprire il getto dell'acqua corrente del bagno e quando ha raggiunto una temperatura adeguata avvicinare il bambino (mai porlo sotto il getto d'acqua diretto). Il torace del bimbo va appoggiato sull'avambraccio del genitore che lo terrà sotto l'ascella. Sciacquare il sederino prima con acqua poi procedere con la pulizia con detergenti specifici e infine risciacquare. Si passa quindi alla pulizia dell'area dei genitali.
  • maschietti

    Ricordarsi sempre di procedere dallo scroto al pene. Si sciacqua in modo delicato ma accurato la zona, poi con un detergente specifico si passa ad una pulizia più profonda, dopo aver delicatamente abbassato la pelle che ricopre il glande (è importante rimuovere le secrezioni che possono accumularsi e dare origine a infezioni). Si risciacqua con acqua e si asciuga tamponando. A livello genitale non è consigliabile l'applicazione di creme, salvo indicazione da parte del pediatra.
  • femminucce

    si passa alla detersione delle piccole e delle grandi labbra sempre con un detergente specifico. Per la pulizia delle bimbe bisogna ricordarsi che i movimenti devono essere sempre dall'alto verso il basso (direzione vulva-ano) e non il contrario, altrimenti è possibile che residui fecali possano inquinare la flora vaginale e le basse vie urinarie, causando infezioni. Soprattutto le bimbe sono soggette a infezioni da candida (un fungo), quindi bisogna sempre curare con attenzione l'igiene intima ed evitare che la pelle rimanga a contatto con urine o residui fecali.
    Dopo essersi assicurati che la cute sia ben asciutta, aprire il nuovo pannolino sul fasciatoio e adagiarvi sopra il bambino supino con il sederino in corrispondenza della parte superiore. Applicare nella zona perianale un velo di pasta all'ossido di zinco o eventuali creme specifiche indicate dal pediatra. Richiudere quindi il pannolino.
  • 1. non lasciare mai il bambino da solo sul fasciatoio:è facile che possa cadere
  • 2. non usare talco e oli
  • 3. usare solo prodotti specifici per la cute del bambino, chiedendo sempre consiglio al proprio pediatra
 

I Più letti