Quando ci sono i nonni - sitter

Come lasciarsi aiutare dai nonni senza che comincino ad invadere la vita dei neo-genitori

In Italia il 64% dei bambini passa i primi anni di vita con i nonni mentre mamma e papà sono al lavoro: un risparmio economico per le famiglie, ma anche una vera e propria occupazione per i nonni.
Amatissimi dai nipotini e spesso ricchi di iniziative che ai bambini piacciono molto, i nonni devono trovare un buon equilibrio anche con i propri figli per una gestione coordinata dei piccoli.
Ecco allora qualche consiglio per creare una buona armonia per voi, per il bambino e per i vostri genitori quando diventano “nonni sitter”.

Patti chiari…
Non approfittate della loro disponibilità ma chiarite in anticipo quali sono le esigenze di tutti e come incrociarle.
Non costringeteli a tour de force poco adatti alla loro età e che potrebbero diventare fonte di stress per tutti.
Chiarite le regole generali di educazione che desiderate vengano mantenute anche a casa dei nonni: i nonni sono “tradizionalmente quelli che viziano” ma non deve diventare normalità!
L’educazione del bambino è un incarico dei genitori: non prendetevela comoda perché tanto ci sono i nonni oppure non lamentatevi se nel tempo venite deresponsabilizzati e cala la vostra autorevolezza di genitori.

Preservate la loro vita privata
I nonni hanno una vita oltre ai nipoti: ricordatelo a voi stessi e anche a loro. Fate in modo che continuino a usare il proprio tempo libero per stare in compagnia degli amici, coltivare i propri hobby e riposarsi. Mantenere un equilibrio è importante perché non si sentano sempre a vostra disposizione e voi non temiate l’invasione di campo.
Dal punto di vista pratico è fondamentale condividere un calendario settimanale o mensile e pianificare in modo scientifico gli impegni e disponibilità di tutti.

Preservate la vostra vita privata

Non adagiatevi sugli allori: se i vostri genitori amano prendersi cura di tutti e voi ne approfittate per trovare sempre la camicia stirata o la spesa fatta, non potete lamentarvi se poi pretendono che tutte le domeniche le passiate a casa loro. Fatevi aiutare ma senza esagerare e solo quando è necessario: evitate che si creino circoli viziosi che non fanno bene a nessuno.

Insegnate ai piccoli il rispetto per i nonni
Esigete dai nonni che rispettino le vostre regole educative ma fate in modo che Paolino cresca rispettando le loro. Questa “società” con suoceri e genitori potrebbe essere solo all’inizio e quando il bambino comincerà a camminare e parlare, potrebbe pretendere di fare con i nonni le stesse cose che fa con voi, senza rendersi conto della differenza di età e energia: fate capire con l’esempio che non è così.

Le critiche
A volte i nonni si dimenticano che siete voi i genitori di Paolino e tendono ad esagerare un po’ con le critiche: non innervositevi e contate sempre fino a 10 prima di innescare discussioni spiacevoli. Ricordatevi che anche il ruolo dei nonni, come il vostro, non è affatto facile e che state imparando, tutti insieme, a prendervi cura al meglio del bebè.
 

Ultimi Articoli