Primavera, bambini in bici

Come insegnare ai piccoli il piacere di ‘sfrecciare’ su due ruote

Con il ritorno della primavera e del bel tempo, cresce la voglia di trascorrere qualche ora all'aria aperta, magari facendo una passeggiata a piedi, una corsa al parco o una pedalata per le strade della città, da soli in famiglia.

Ma come insegnare ai più piccoli ad andare in bicicletta?
Per prima cosa, è fondamentale pensare alla loro sicurezza, quindi identificare luoghi sicuri e tranquilli dove fare pratica, e acquistare le protezioni necessarie, affinché non si feriscano – cadere e farsi male potrebbe rappresentare per loro un evento traumatizzante, portandoli ad associare la bici a un’esperienza da non ripetere.
Serviranno, quindi, un caschetto omologato con protezione per il mento, un paio di ginocchiere e un paio di paragomiti e, soprattutto, tanta, tanta pazienza (che salvaguarderà più che altro la salute della vostra psiche).

Per insegnare ai bimbi a pedalare, fissate alla loro biciclettina le due ruotine posteriori. Grazie a queste, i piccolini potranno prendere dimestichezza con il mezzo, imparando a manovrare il manubrio, a svoltare di lato, a fermarsi e ad aggirare gli ostacoli. Vi sarà possibile spiegargli in tutta calma quanto di teorico hanno bisogno di sapere.
Non appena si sentiranno sicuri, potrete smontare le ruotine. Spingendo la bici, chiedete loro di provare a stare in equilibrio e procedere quanto più possibile in linea retta, senza pedalare.
Una volta trovata e mantenuta una certa stabilità, date una spinta ai baby ciclisti e invitateli a pedalare. Restategli vicini, così da sostenere la parte posteriore del sellino, se necessario.
Non mettete mai fretta ai bambini: acquisire sicurezza richiede tranquillità e ognuno ha i propri tempi per raggiungerla.
Una volta che si sentiranno confidenti, potrete scorrazzare insieme nelle belle giornate di primavera, e fare una pedalata in loro compagnia sarà un puro piacere.
 

Ultimi Articoli