Trucchi da... gestanti

Cosmetici in gravidanza, istruzioni per l'uso

Ci sono canzoni intramontabili che raccontano verità inconfutabili. Una di queste recitava ‘Son tutte belle le mamme del mondo’.
Quando scopri di aspettare un bambino, vedi il tuo corpo cambiare. Un mutamento profondo quanto affascinante, che racconta il miracolo della natura e la magia della vita.
Non sempre è facile accettare serenamente le trasformazioni della gravidanza.
Ma, come sempre del resto, anche in questa occasione, vederti bella è importante.
Per questo, ti proponiamo un articolo dedicato alla bellezza col pancione.

Nella prima fase della gravidanza (nel corso dei primi tre mesi), l’epidermide diventa più sensibile: a causa dell’aumento del progesterone, puoi riscontrare problemi mai rilevati prima, quali irritazioni e seborrea.
Per questo, è importante ‘ascoltare’ la propria pelle: prodotti che non ti hanno mai dato problemi potrebbero scatenare irritazioni.
Fondamentale è leggere con cura l’etichetta.
Due, le indicazioni di cui tenere conto:
1. meno elementi sono presenti, meglio è, poiché le sostanze contenute in un cosmetico potrebbero ‘reagire’ con quelle degli altri cosmetici utilizzati;
2. in considerazione del fatto che la lista degli ‘ingredienti’ è stilata in base alle quantità contenute nel prodotto (in ordine decrescente), meglio optare per cosmetici con dosi basse di sostanze chimiche (generalmente riportate in lingua inglese).

Presta attenzione alle creme antirughe: la vitamina A potrebbe provocare problemi al feto.
A proposito di creme, ora che la bella stagione è arrivata, non vedi l’ora di rilassarti in spiaggia? La vitamina D è importante per lo sviluppo delle ossa, ma è meglio non esporre il pancione ai raggi: indossa un pareo o un costume intero. Proteggi la testa con un cappello.
La protezione solare è d’obbligo e, indipendentemente dalla tua carnagione, deve contenere un filtro SPF elevato: minimo 30. Naturalmente, nelle ore più calde della giornata, il sole è da rifuggire.

Durante la gestazione, il tuo corpo si ammorbidisce e la ritenzione idrica si intensifica. Via libera ai massaggi, che ripristinano la circolazione e ok alle creme idratanti, che mantengono la pelle elastica.
Evita, invece, i trattamenti di medicina estetica, come laser, peeling e iniezioni. No anche alle lampade abbronzanti.
Per le zone maggiormente a rischio smagliature (come pancia, seno e fianchi), massaggia quotidianamente (anche più volte al giorno) con oli vegetali, come quello di mandorle dolci.

I capelli crescono ed ecco ricomparire quei maledetti fili argentati? Specie nel primo trimestre di gravidanza, non utilizzare tinte contenenti ammoniaca: scegli colorazioni naturali, come l’hennè
La questione ammoniaca riguarda anche la depilazione: no alle creme depilatorie (che, in genere, la contengono), le quali potrebbero scatenare reazioni cutanee. In questo ambito, nessun problema per rasoio, epilatore elettrico e la ceretta. Tieni conto del fatto che l’ipersensibilità della tua pelle rende lo strappo particolarmente doloroso.

Si tratta, naturalmente, di suggerimenti di massima. Per informazioni scientifiche, rivolgiti a specialisti del settore.
 

Ultimi Articoli