Acido folico, prezioso per future mamme

L'acido folico può essere un prezioso alleato per il primo mese di gravidanza, è consigliabile quindi assumerlo anche prima del concepimento

Chi tra di voi sta pensando di concepire un bambino, probabilmente vuole sapere come prepararsi in maniera ottimale al momento in cui qualcosa starà davvero prendendo vita dentro di noi.
 
Uno dei consigli più importanti che il vostro ginecologo vi darà e che mi sento anche io di sostenere è quello di iniziare per tempo con una integrazione di acido folico per la futura mamma.
 
L’acido folico è una vitamina del gruppo B che il nostro corpo non riesce a sintetizzare: abbonda nelle verdure a foglia verde, nei broccoli, asparagi e lattuga, frattaglie e durante la gravidanza è utilissimo al piccolo specie nel momento in cui si forma il tubo neurale (le prime settimane dopo il concepimento).
 
Il bisogno di acido folico del nostro corpo è di 0,2 milligrammi al giorno, in presenza di un embrione il fabbisogno è quindi doppio (0,4 milligrammi).
 
Il fatto che sia prezioso durante il primo mese di gravidanza è uno dei principali motivi per cui la maggior parte dei medici consiglia di assumerlo in anticipo: quasi nessuno si accorge prima di questo periodo di aspettare un bambino!
 
Facciamoci consigliare dal medico riguardo l’indicatore più adatto a noi: come tutte le vitamine, non va assunto in eccesso, per evitare il rischio di problemi al fegato e ai reni.
 
 

Ultimi Articoli